Locandina Al passo con i Parisi jpg.jpg

AL PASSO CON I PARISI

DAL 14 AL 19 NOVEMBRE

DAL MARTEDÌ AL VENERDÌ ORE 21:00 

SABATO ORE 17:30 E ORE 21:00 

DOMENICA ORE 17: 30

Una madre malata, tre figli ingrati nella stessa città e un quarto emigrato, sette nipoti incasinati e un’infermiera tutto fare, sono queste le componenti della seconda commedia della compagnia :

I FIGLI DELLA LUNA. 

SINOSSI

 

Da quando nonno Luigi è passato a miglior vita, gli equilibri in casa Parisi si sono incrinati: non c’è più armonia in famiglia ma solo il desiderio da parte dei quattro figli di accaparrarsi i beni che il capostipite ha lasciato.Guerre legali, appuntamenti da avvocati e firme dai notai, una chiamata ogni tanto a nonna Angela e la vita dei Parisi sembra aver trovato una nuova normalità. 
Il figlio maggiore della vecchia coppia è Tancredi, un professore universitario tutto d’un pezzo, dal comportamento autoritario sia a lavoro che in famiglia.

Il suo essere poco incline al confronto lo porta a scontrarsi spesso e volentieri con i fratelli. La sua aria austera da patriarca di altri tempi viene però addolcita dalla presenza della moglie, Clara, sempre gioviale, con il pallino dei tarocchi che consulta prima di affrontare la giornata.

L’ambiente tirannico ha reso i due figli, Ettore e Diana insicuri e titubanti. Il loro modo di parlare e la loro sottomissione palese al padre è spesso oggetto di derisione da parte degli altri cugini. Clorinda, o come preferisce essere chiamata lei, Linda, è la sorella ribelle. È una sindacalista convinta e agguerrita, da sempre combatte contro le ingiustizie sociali e, come in questo caso, familiari.

I suoi figli, Rebecca, la cinica e Luca, il romantico, riflettono la sua indipendenza, risultando anche i più estroversi tra i cugini. 
Brando è il terzogenito, noto per i suoi modi eleganti e raffinati, gestisce il ristorante di famiglia, ama la bella vita.Ha convinto i suoi figli, Sabrina e Alessandro, a seguirlo e a lavorare per lui, trascurando per il momento i propri interessi.

Il quarto fratello, Orlando, vive in Australia. Per motivi di lavoro non è più tornato a trovare i genitori. Venuto a conoscenza delle cause dei fratelli e non fidandosi di loro, decide di delegare suo figlio Brett a controllare che tutto si svolga correttamente.
Le condizioni precarie della madre hanno convinto Clara ad assumere un’infermiera a tempo pieno. La presenza di un testamento preoccupa i tre fratelli Parisi che, a causa del loro comportamento superficiale e menefreghista, temono di non meritare la tanto attesa eredità.

Ognuno di loro ha le idee chiare: il maggiore dei fratelli anela alla casa di famiglia in cui vive; la sorella sogna la villa al mare, posto ideale per ribadire la propria libertà lontano dal perbenismo di una società in cui non si rispecchia. Il terzo fratello ambisce a ereditare il ristorante di famiglia. Sembra tutto molto semplice, tuttavia nessuno di loro ha considerato l’eventualità che il quarto fratello, il più piccolo, possa scombinare i loro piani.

La domanda nasce spontanea: cosa succederebbe se ereditasse quello che loro aspettano? Il timore è plausibile dato che i Parisi non sono una famiglia unita e pur vivendo nella stessa città, si frequentano poco tanto che i loro figli a mala pena si conoscono. La notizia dell’arrivo del nipote australiano Brett, poi, complica le cose e acuisce l’ingegno.

Non c’è tempo da perdere, e così per farsi perdonare e per cercare di accaparrarsi il favore della mamma a scapito degli altri, ognuno dei fratelli ricorre all’unica cosa che può addolcire il cuore di una nonna: l’amore per i nipoti. I ragazzi, che fino a quel momento non si sono mai curati della parentela, hanno il compito di intrattenere a turno l’anziana signora deliziandola con le loro storie personali, al chiaro scopo di aiutare la causa dei propri genitori.

Così, tra una discussione e l’altra, una consultazione dei tarocchi, una denuncia sociale e una live sul web, i sette cugini danno inizio alla missione. La frequentazione forzata, però, assume risvolti inaspettati e imprevedibili e i ragazzi, dapprima scettici, scoprono che stare insieme non è poi così brutto. 
Lì dove hanno fallito i genitori, i giovani riescono: l’unione della famiglia è di nuovo ricomposta ma la domanda rimane sempre la stessa: a chi spetterà la fetta più grande dell’eredità? Lo scopriremo restando al passo con i Parisi.


Con: Ettore Di Biagio, Loredana Lollobattista, Vincenzo Vasta, Francesca Fia, Andrea Lami, Michela De Nicola, Claudio Ciccone
Giulia Jacopino, Gianmarco Coppola, Roberta Ferrante, Gianluca Loporto, Giada Orlandi

Scritto e diretto da Giulia Jacopino  Assistente alla Regia: Roberta Ferrante  Riprese Video: Claudio Ciccone 

Tecnico Audio e Luci: Carlo Nicolucci  Videomaker: Michela De Nicola Fotografia: Fernando Menchetti  Stylist: Federica Lanzani

Grafica: Sara Urso

BIGLIETTO


 Intero: €13  Ridotto: €10
 

 

Per ulteriori info e prenotazioni potete mandarci un messaggio sulla pagina Facebook , chiamare lo 06 68 74 167 oppure scrivere a info@teatroagora80.com