39887086_2158305701076691_6701145865144238080_o.jpg
 

Programma Esposizioni Ottobre 2018 - Febbraio 2019

 

27 Ottobre - 11 Novembre 2018

SILVIA RINALDI - Pittura

 

 
 

 

Dopo la Laurea in Lettere e Filosofia, studia alla Rome University of Fine Arts e frequenta gli atelier di alcuni riconosciuti artisti. Espone in Italia ed all’estero (Roma, Milano, Venezia, Treviso, Capri, Palermo, Barcellona, Malta, Naples-Florida). Partecipa alla Biennale di Palermo nel 2015, alla Triennale di Roma nel 2014 e 2017, alla Biennale di Milano e di Venezia nel 2017

 

17 Novembre - 2 Dicembre 2018

REMO CAPONE - Fotografia

 

Opera a lungo come pubblicista e traduttore dal Francese, è tra i fondatori della Cooperativa editoriale Stalker di Roma. Dagli inizi degli anni ’80 affianca alla scrittura la ricerca fotografica. Ha tenuto mostre personali e collettive in diverse città italiane e straniere. Nel 2003 pubblica il libro fotografico “Come il filo del ragno tra l’albero e il cielo (Ed. La Camera Verde, Roma)

 

8 Dicembre - 13 Gennaio 2018

MARIO BOCCIA - Fotoreportage

 

 
 

 

Fotografo e giornalista, specializzato in reportage sociali e di attualità internazionale. Da free-lance ha pubblicato articoli e fotografie su testate italiane ed europee. E’ stato corrispondente ed inviato per “Il Manifesto” da Sarajevo, Belgrado, Pristina, Skopje, Dyarbakir e Bagdad. Dal 1989 ha lavorato in scenari di guerra o alta tensione sociale in tutto il mondo. Le sue foto sono state utilizzate per promuovere campagne solidali di ONG, e Agenzie dell’ONU come UNCHR, COOPERAZIONE ITALIANA, OXFAM Italia, AMREF, LEGAMBIENTE e molti altri.

 

19 Gennaio 2018 - 3 Febbraio 2019

STEVEN TEIXEIRA - LEO OSSLAN

 

Fotografia e Poesia

 

Steven Teixeira è capoverdiano di terza generazione negli USA, nato a Boston (Massachusetts) ma ormai romano d’adozione, per i primi venticinque anni della sua attività è stato architetto d’interni di successo. Sue opere si trovano a Roma e in molte altre città italiane, in Sardegna, a Parigi, in Sud America, ovviamente negli Stati Uniti e a New York. Allo stesso tempo si è occupato con ottimi risultati di grafica d’arte. Oggi è tornato alla sua passione di ventenne: la fotografia d’arte. Leo Osslan, romano, giornalista di turismo e spettacolo, in venticinque anni di attività ha viaggiato in oltre trenta paesi di tutti i continenti riportandone conoscenze, osservazioni, sensazioni e opinioni preziose per la sua coscienza. Curioso dell’animo umano, mescola in sé due apporti culturali differenti e complementari: da un lato l’illustre tradizione secolare dei noti psichiatri del ramo italiano della sua famiglia; dall’altro lato la vena romantica, sognatrice e  “sanamente nevrotica” dei suoi ascendenti provenienti dalla Russia meridionale, ai confini tra Europa ed Asia.